Come controllare i battistrada degli pneumatici

Ispezione di uno pneumatico eseguita da un professionista: controllo regolare della profondità del battistrada

Come controllare i battistrada degli pneumatici

dai controlli regolari dei battistrada degli pneumatici è possibile ricavare informazioni preziose sulle condizioni e le prestazioni generali del veicolo. Un'usura eccessiva o irregolare del battistrada può essere indice di potenziali problemi che potrebbero richiedere un intervento professionale. È opportuno ispezionare accuratamente gli pneumatici una volta al mese e prima di un lungo viaggio e al rientro.

Individuazione degli indicatori di usura Sui battistrada sono presenti indicatori in gomma dura che si manifestano non appena la condizione di usura raggiunge un determinato livello. Quando diventano visibili è giunto il momento di acquistare un nuovo treno di pneumatici. Gli pneumatici Sava, inoltre, presentano una marcatura sul fianco del battistrada utile per individuare l'ubicazione degli indicatori di usura. [link a 'Come leggere il fianco di un battistrada']

Controllo della profondità del battistrada Un altro modo per verificare le condizioni d'usura del battistrada è utilizzare uno speciale spessimetro che può essere acquistato a poco prezzo presso autofficine o rivendite di accessori per auto. La normativa europea prevede una profondità minima di 1,6 mm per i battistrada, mentre per gli pneumatici invernali è consigliata una profondità non inferiore a 4 mm. Misurare sia l'interno che l'esterno dei battistrada.

Oggetti incastrati nel battistrada Pietrisco, ghiaia e altri frammenti di detriti del manto stradale restano spesso intrappolati nei battistrada degli pneumatici e possono forarli. Ispezionare le scanalature del battistrada alla ricerca di eventuali oggetti estranei e rimuoverli con delicatezza.

Pneumatici con usura sui bordi Un'usura eccessiva sui bordi del battistrada può essere indice di una pressione di gonfiaggio degli pneumatici non corretta. Controllare regolarmente gli pneumatici [link] poiché guidare con pneumatici sgonfi ne abbrevia la durata e aumenta il consumo di carburante. Se gli pneumatici richiedono gonfiaggi frequenti, si consiglia di eseguire una ricerca di perdite d'aria. Se solo gli pneumatici anteriori presentano bordi consumati, è probabile che il conducente affronti le curve con una velocità eccessiva: modificare le proprie abitudini di guida per massimizzare la durata degli pneumatici.

Pneumatici con usura al centro Se il centro del battistrada risulta eccessivamente consumato, è probabile che gli pneumatici siano stati gonfiati troppo. Ciò può aumentare il rischio di scoppio dello pneumatico. Verificare sul libretto dell'automobile il livello di pressione consigliato e sgonfiare un po' se necessario.

Usura più accentuata in un solo pneumatico Se vi è un'usura prevalente su un solo pneumatico, può essere necessario bilanciare o allineare gli pneumatici. Ricercare tracce di usura irregolare o zone lisce che possono anche segnalare la presenza di problemi alle sospensioni. Rivolgersi a un professionista se si sospetta che si tratti di ciò.

Il consumo degli pneumatici non avviene in modo omogeneo Gli pneumatici non si consumano in modo omogeneo. Gli pneumatici anteriori sono soggetti a maggiori sollecitazioni e sostengono il peso del motore, pertanto si consumeranno più rapidamente rispetto a quelli posteriori. Se il processo di usura risulta accelerato, si consiglia di far controllare gli ammortizzatori da un professionista. Un'usura irregolare sull'impronta dello pneumatico, ad esempio gli pneumatici montati su un lato del veicolo sono più consumati rispetto a quelli sul lato opposto, può suggerire la necessità di un allineamento.

I bordi dello pneumatico presentano un'usura eccessiva Quando i bordi del battistrada si presentano dentellati o consumati, la causa in genere è uno strisciamento improprio degli pneumatici sulla superficie stradale. Ancora una volta, può essere necessario un allineamento degli pneumatici.