Rotazione degli pneumatici

Rotazione degli pneumatici: provvedere a una rotazione degli pneumatici ogni 10.000-12.000 km oppure ogni sei mesi

Rotazione degli pneumatici

La rotazione degli pneumatici favorisce un processo di usura uniforme sul treno di pneumatici. Un'usura uniforme può contribuire a prolungare la durata degli pneumatici e assicurare equilibrio tra trazione e maneggevolezza. La regolare rotazione degli pneumatici favorisce la maneggevolezza del veicolo. È buona norma ruotare gli pneumatici ogni due cambi dell'olio.

Perché ruotare gli pneumatici? Gli pneumatici anteriori in genere si consumano più velocemente di quelli posteriori. Cambiandoli spesso di posizione, si favorisce un processo di usura più omogeneo e si prolunga al massimo la durata del battistrada. Vale la pena ricordare che la rotazione degli pneumatici non è in grado di correggere i problemi di usura dovuti a pressioni di gonfiaggio non corrette.

Ogni quanto eseguire la rotazione? Ad ogni secondo cambio dell'olio, all'incirca ogni 10.000-12.000 km, è consigliabile eseguire la rotazione degli pneumatici. Un veicolo sottoposto a maggiori sollecitazioni dovute a una guida ad alte velocità, al trasporto di carichi pesanti, o alla percorrenza di lunghi tragitti, necessita di rotazioni più frequenti. Si consiglia di eseguire al più presto una rotazione se si rileva la presenza di usura irregolare. Se durante la guida su un manto stradale uniforme si avverte un brusio proveniente dagli pneumatici, è tempo di eseguire una rotazione.

Posso eseguire da solo la rotazione degli pneumatici? È importante che gli pneumatici siano montanti perfettamente, pertanto si consiglia di far eseguire la rotazione da personale esperto presso il concessionario locale o un'autofficina di fiducia. L'intervento è comunque sufficientemente semplice da eseguire e può essere utile apprendere la procedura anche se il lavoro verrà svolto da personale esperto. Non occorrono attrezzi speciali, basta avere a disposizione uno spazio dedicato e alcune ore di tempo.

Consultare sempre a tale proposito le raccomandazioni del costruttore nel manuale d'uso del veicolo.

Si consiglia di osservare gli schemi di rotazione degli pneumatici illustrati di seguito.

Eseguire la rotazione dall'asse anteriore all'asse posteriore solo se gli pneumatici hanno le stesse dimensioni (schemi A-D).

In alcuni veicoli, sull'asse anteriore sono montati pneumatici e ruote di dimensioni diversi rispetto all'asse posteriore. In questo caso si consiglia di seguire lo schema E, a condizione che gli pneumatici montati non siano di tipo direzionale.

Se si esegue la rotazione di pneumatici dotati di battistrada con disegno direzionale, osservare sempre le frecce impresse sul fianco. Tali frecce indicano il senso di rotazione dello pneumatico che deve essere scrupolosamente rispettato. Se le dimensioni degli pneumatici direzionali sono uguali è possibile seguire lo schema A.

Per i veicoli che utilizzano pneumatici direzionali di dimensioni diverse o ruote con offset anteriore e posteriore diverso, sarà necessario smontare, montare e ribilanciare gli pneumatici per eseguire una rotazione corretta. Consultare sempre a tale proposito le raccomandazioni del costruttore nel manuale d'uso del veicolo.